][

Jethro Tull ][ Aqualung

Posted in Recensioni by eccessivopostmoderno on 6 dicembre 2008
200px-jethrotull-aqualung

1971, Island / Reprise
Blackpool / Luton, Inghilterra england.png
Produttore: Ian Anderson, Terry Ellis

www.j-tull.com
Indiscusso capolavoro progressive, riff d’apertura distorto e copertina indimenticabili. Se vi capita di dedicare i vostri pensieri agli emarginati e alla morte vi sarà impossibile lasciarsi soltanto lambire dall’irruenza intelligente delle prime 6 tracce/caricature, gioielli sonori che scardinano la struttura della rock-blues song introducendo i famosissimi fiati ora giunti a piena maturazione. Provocante la mini-suite ‘My God’, bruciante satira sul tema della religione che introduce la seconda parte del disco, dichiaratamente “pro-Dio ma anti-Chiesa”.
Annunci
Tagged with: , ,

Enslaved ][ Vertebrae

Posted in Recensioni by PartyAnimal on 22 novembre 2008

2008, Indie Recordings
Haugesund, Norvegia no.png
Produttore:
Joe Barresi [Mix], George Marino [Master]

www.myspace.com/enslavedmusic “The Watcher”
Fragilità e forza umana, simbolicamente racchiuse nel tessuto osseo  che forma una vertebra, rappresentano le fondamenta del 10° album di casa Enslaved. La deriva progressive di Isa e Ruun viene qui elevata all’ennesima potenza, evocata in sognanti atmosfere Settantiane, esplicitata in malinconici cori e assoli dal sapore Pink Floydiano. Isocrone, le parti più tirate a base di blast beats e growls, innescano un processo di ibridazione che può riuscire solo ad una grande band, una sorta di viaggio con gli Yes nello Spazio cosmico.
Tagged with: , ,

Jeff Loomis ][ Zero Order Phase

Posted in Recensioni by PartyAnimal on 10 ottobre 2008

2008, Century Media
Appleton, Wisconsin, USA us.png
Produttore: Neil Kernon

www.myspace.com/jeffloomis
Intenso, imperioso, travolgente. Il chitarrista di Sanctuary e Nevermore corre a briglia sciolta nelle praterie del guitar shredding porgendo a suo modo tributo ai signori  dello strumento, quali J. Becker, Y. Malmsteen, M. Friedman. Ciò che impressiona in questi 54 minuti di progressioni apocalittiche è l’abilità nel non annoiare, raccontando un’avventura musicale di senso compiuto, senza mai scadere nel mero show-off fine a se stesso: Loomis non è un semplice solista ma un compositore a tutto tondo. Ospiti speciali: Ron Jarzombek e Pat O’Brien.

To-Mera ][ Transcendental

Posted in Recensioni by PartyAnimal on 7 ottobre 2008

2006, Candlelight
Oxfordshire, Inghilterra england.png
Produttore:
Brett Caldas-Lima

www.myspace.com/tomeraband “Blood”
Trascendere partiture progressive graziandole con una voce femminile gothicheggiante non è certo una passeggiata, ma la promessa contenuta nel titolo dell’album rispecchia l’impresa di questa band ungaro-britannica (la vocalist Julie Kiss è ungherese). La scelta di un moniker egizio (“La Terra della Piramide”) incide sulle parti più atmosferiche, mentre l’elevata tecnicità della proposta viene spezzata da inaspettati interludi jazz. Un fiore del deserto che saprà farsi trovare solo da chi non si spaventa davanti un ascolto tortuoso.
Tagged with: , ,

Demians ][ Building An Empire

Posted in Recensioni by PartyAnimal on 2 agosto 2008

2008, InsideOut Music / SPV
Francia
Produttore: \

www.myspace.com/demiansmusic Intervista a Nicholas Chapel
Un solo musicista, la costruzione di un impero musicale dove si mescolano sapientemente melodia, progressioni immaginifiche, riff graffianti e ritornelli catchy. Gli echi di Porcupine Tree e Riverside sono evidenti, ma la spazialità evocata da questo lavoro è notevole, e le sensazioni infuse da un sapiente uso delle dinamiche e dei crescendo rende questo album imprescindibile per gli amanti del genere. Lodato apertamente dallo stesso Steven Wilson, Nicholas Chapel entra di diritto tra i mastermind prog più quotati del momento.
Tagged with: , ,

ANTOLOGIA ][ Tool

Posted in Antologie by PartyAnimal on 6 giugno 2008
Los Angeles, California, USA us.png
toolband.com (sito ufficiale) / dissectional.com (arte e influenze)

We’ll ride the spiral to the end and may just go where no one’s been.
Spiral out. Keep going.

Opiate EPUndertowÆnimaLateralus10,000 Days

(more…)

Tagged with: ,

Opeth ][ Watershed

Posted in Recensioni by PartyAnimal on 30 maggio 2008

2008, Roadrunner
Stockholm, Svezia se.png
Produttore:
Mikael Åkerfeldt, Jens Bogren

www.myspace.com/opeth
La separazione da due musicisti del calibro di Peter Lindgren e Martin Lopez. La netta scissione che esalta le due anime della band, quella acustica/prog e quella esplicitamente death. In una parola, Watershed. La svolta è presente nel tocco  più esplicitamente death di Martin Axenrot e nell’inserimento per la prima volta di una voce femminile nel pezzo di apertura; siamo in assoluto al cospetto di un altro oscuro grande album fabbricato certosinamente da Mikael Åkerfeldt, che aggiunge poco alla discografia degli Opeth, ma lo fa con gran classe.

(more…)

Tagged with: , ,

Sadist ][ Sadist

Posted in Recensioni by PartyAnimal on 22 maggio 2008

2007, Beyond Productions
Genova, Italia it.png
Produttore:
Sadist

www.myspace.com/sadistribe
Una reunion attesa da molti anche al di fuori del suolo italico, sancita con un granitico album che recupera la tradizione death metal degli anni ’90, mischiandola con un modo di comporre tipicamente progressivo, finezze jazzistiche, un retrogusto mediterraneo/mediorientale nelle strumentazioni (compaiono sitar, mandolini, bouzouki), amplificato nei godibilissimi break strumentali. La produzione eccellente è opera dei Nadir Studios, proprietà del chitarrista/tastierista Tommy Talamanca. Bentornati!

(more…)

Tagged with: , ,

Protest the Hero ][ Fortress

Posted in Recensioni by PartyAnimal on 17 aprile 2008
200px-protestthehero-fortress.jpg

2008, Underground Operations / Vagrant Records
Whitby, Ontario, Canada ca.png
Produttore:
Julius “Juice” Butty

www.myspace.com/protestthehero
Perfezionata la già notevole alchimia strumentale, ai giovani PtH mancava solamente la capacità di raccontare una storia senza perdere il filo del discorso; e lo fanno in Fortress, dividendo le 10 tracce in 3 movimenti, evocando l’ascesa e la caduta del culto di una divinità femminina con epica intensità. Un disco da gustare intero, come ogni concept-album che si rispetti, ma ricco di gemme estrapolabili dal contesto. Ospiti d’eccezione, il tastierista dei Dragonforce in “Limb From Limb” e Ceci, la micia (!) del produttore in “Wretch”.

(more…)

Ayreon ][ 01011001

Posted in Recensioni by PartyAnimal on 25 marzo 2008
200px-ayreon-01011001.jpg

2008, InsideOut Music
Paesi Bassi nl.png
Produttore:
Arjen Lucassen

www.myspace.com/ayreonauts
Una grande selezione di artisti da tutto il mondo metal, ancora una volta, costituisce la tavolozza che Arjen Lucassen utilizza per preparare il nuovo capitolo della propria epopea musicale. Purtroppo nonostante le voci da brivido prese in prestito, non è arrivato il capolavoro. Il polistrumentista olandese si è divertito a fare il pasticcione, sfornando un doppio album in cui le composizioni -troppo prolisse- sono tutto tranne che indimenticabili. Peccato davvero. Notevoli le partecipazioni: strumentisti, cantanti e le Arjen’s Angels: 1 e 2.

(more…)

Tagged with: , ,